Non avrei mai immaginato…

Quando alla fine del 2001 lasciai l’azienda radiofonica per la quale lavoravo, dopo 16 anni di duro lavoro, uno dei motivi, forse il principale era l’aver intuito la fine di un’epoca.

Mi sono sempre occupato di rapporti con la discografia, e mi si voleva relegare solo a questo ruolo, ed io avevo intuito che di li a qualche anno non avrei più avuto interlocutori.

L’intuizione dopo 10 anni purtroppo si è rivelata esatta… e lo scenario che oggi si presenta per la discografia Italiana è quantomeno desolante.

La notizia di alcuni mesi fa della drastica riduzione di personale (15 lavoratori) della Universal… dopo Sony- Bmg, poi Sony con le sue continue riduzioni di personale… la crisi della Emi… e la vendita addirittura a Universal , la Warner già molto ridotta in termini di struttura, tutte queste cose messe insieme danno un solo risultato crisi, profonda crisi, a cui si aggiunge  il dispiacere per la presenza nella lista di molti amici tra coloro che vanno e resteranno a casa, (io so bene sulla mia pelle cosa significa, e come è dura oggi).

Ma alcune domande che da tempo mi pongo non hanno oggi una risposta:

Come potranno continuare a gestire i tantissimi artisti che queste società hanno sotto contratto? Forse non li gestiranno più?

Perché un artista dovrebbe oggi decidere di lavorare con una delle major ,al rischio di non essere curato e gestito per mancanza di personale, e spesso anche di risorse economiche?

La crisi che morde ed il cambiamento dello scenario globale con l’avvento del digitale, non indicherebbe un percorso che va verso una riduzione della forza promozionale e di comunicazione di una società discografica, ma forse ne suggerirebbe una riorganizzazione in termini di mezzi e ruoli.

Web-promotion, Social marketing, Web Content Management, management puro, sono nuove figure e nuovi percorsi che dovrebbero spiccare nell’organizzazione  di una grande casa discografica e non solo di una grande…

Il mutare dei contratti discografici, includendo in essi il management puro (gestione live e altre attività) avrebbero dovuto suggerire la presenza di figure esperte proprio nel management in organico. Figure che dovrebbero impostare e gestire le strategie e il lavoro di un’artista a 360 gradi, e non solo del prodotto discografico, garantendo la presenza del manager in modo costante quale supporto a tutta l’attività di un artista. E poi diciamocelo chiaramente, il problema non è certo risolto acquistando questa o quella società di booking. Una cosa è il booking, e l’organizzazione di concerti, altro è il management artistico e la strategia personalizzata che questa figura dovrebbe garantire.

E’ anche vero che se le discografiche si limiteranno a gestire grandi e famosi artisti, non godranno mai dei veri benefici verso il cammino indicato da  questa trasformazione in atto, ne tantomeno potranno sfruttarne i nuovi strumenti. Questo anche perché tale tipo di artisti hanno spesso una loro organizzazione, e non si fanno certo gestire da nessuno,utilizzando lo zoccolo duro dei loro fans che per questi artisti sono ancora numerosi,  Quindi  le nuove esperienze e i risultati ottenuti li misurano su se stessi ,senza condividerli con nessuno.

Certe strategie unite ai nuovi percorsi promozionali e di comunicazione, con l’ausilio del web e non solo, andrebbero provati e sperimentati sullo sviluppo di nuovo repertorio e nuovi artisti… li si che si può misurarne la validità e l’efficacia.

Ma qui le major hanno quasi abdicato al loro ruolo, limitandosi a cercare questo o quell’artista uscito dai  talent tv, salvo qualche nuovo contratto  spesso abbandonato ai primi risultati deludenti.

Posso solo concludere dicendo che tutto questo è molto deludente ,non solo perché è stato, ed è ancora il mio lavoro ,ma anche il solo fatto di vedere la grande industria discografica Italiana ridotta in questo modo, in un stato… che nonostante la mia intuizione di 10 anni fa…non avrei mai immaginato.



Categorie:Spettacolo

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: