Padre perdona loro…

Un mio commento alla incredibile notizia del mancato finanziamento ad Umbria Jazz da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali con la motivazione “Mancanza di criteri di qualità”
“Padre perdona loro perchè non sanno quello che fanno”
Mi si perdoni l’uso di una piccola ma importante frase che del Vangelo che Gesù ha pronunciato sulla croce per giustificare i suoi aguzzini.
D’altronde in un governo dei “Tecnici” l’unico che Tecnico non è… è proprio il ministro in questione, è un professore universitario di scienze politiche, (già allievo di Gianfranco Miglio) poi divenuto Rettore alla Cattolica di Milano. Nulla a che fare con Beni e Attività Culturali.
Ministro che brilla per assenza totale di qualsiasi iniziativa da quando insediato, salvo tagli indiscriminati e gaffe come questa (unico picco le minacciate dimissioni per la discarica ipotizzata vicino a Villa Adriana, dimissioni ritirate).
L’Italia non è il paese della Cultura, dei Beni Culturali, delle Arti…della Musica, del Teatro Del Cinema, e quindi cosa pretendiamo…
Da Melandri a Bondi passando per Ornaghi abbiamo perso anni preziosi per sfruttare  nel nostro paese di una risorsa che abbonda, la Cultura, che avrebbe potuto lenire anche in termini economici il disastro che il potere finanziario e la falsa politica hanno provocato in questo paese.
Il Ministro ed il Ministero non sanno nemmeno cosa sia Umbria Jazz o Musicultura… tantomeno il Premio Tenco…etc etc.

A nulla vale la giustificazione che a bocciare il finanziamento sia stata la Commissione Consultiva Musica del Ministero di cui voglio rendere pubblici i nomi così come indicati dal sito del Ministero:

Componenti Commissione Consultiva MUSICA

  • Umberto Scarpetta esperto
  • Antonino Marcellino esperto
  • Antonio Frigè esperto
  • Vincenzo De Paola esperto
  • Piero Rattalino esperto lirica
  • Marco Tutino esperto lirica
  • Gioacchino De Padova Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano
  • Filippo Bianchi  Conferenza Stato-città ed autonomie locali

Segretario Carmelina Miranda

Quindi di cosa ci indignamo di nulla, questa è l’Italia… uomini sbagliati nei posti sbagliati… un classico.



Categorie:Cultura, Spettacolo

Tag:, ,

1 reply

  1. Ormai niente più mi meraviglia, in modo particolare su quello che riguarda la cultura, ci vogliono ignoranti…è questa la verità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: