Io mi sentirò cittadino Europeo solo quando…

Io mi sentirò cittadino Europeo solo…Bandiera-Europa

Quando si pagheranno tasse al livello medio europeo.

Quando le tasse saranno commisurate veramente al reddito.

Quando i grandi evasori e quelli che hanno portato soldi illegalmente all’estero verranno veramente perseguiti.

Quando lo stato non regalerà più 98 miliardi di Euro a degli evasori che li hanno incassati con le slot machine.

Quando smetteranno di chiedere sacrifici agli Italiani e spendere miliardi di euro per degli aerei militari che non servono a nulla se non a far giocare quattro generali.

Quando le tasse pagate si tramuteranno veramente in servizi erogati.

Quando se pago una tassa che non è dovuta come l’Irap, per riavere i soldi non devo essere costretto a fare un ricorso in commissione tributaria.

Quando potrò scaricami dalle tasse quel minimo che mi serve per vivere ogni mese.

Quando una famiglia con tanti bambini riceverà un aiuto economico vero dallo Stato.

Quando la Chiesa e le Fondazioni pagheranno l’IMU come tutti, senza giochini.

Quando non devrò farmi raccomandare per ottenere un mio diritto.

Quando non si faranno più riforme dimenticandosi degli esodati.

Quando un cittadino sarà libero di ricongiungere i propri contributi versati senza pagare, per andare in pensione.

Quando la pensione di una persona che ha lavorato quarant’anni non sarà come la pensione minima di uno che non ha mai lavorato

Quando un disoccupato avrà il sussidio di disoccupazione.

Quando nessun condannato in via definitiva siederà in parlamento, in regione, nei consigli comununali.

Quando un corrotto o un corruttore non potrà neanche pensare di entrare in politica.

Quando le primarie per scegliere i canditati di tutti i partiti saranno obbligatorie per legge.

Quando voterò il mio candidato al parlamento e al senato.

Quando un parlamentare andrà in pensione come tutti, calcolando i contributi versati.

Quando i soldi pubblici che vanno ai partiti, ai gruppi parlamentari di Parlamento,Senato, Regioni, Comuni saranno rendicontati con trasparenza.

Quando un manager pubblico avrà uno stipendio normale.

Quando un manager pubblico non potrà sedere nei consigli di amministrazione di nessuna altra società.

Quando un processo civile si conluderà in un anno.

Quando un processo penale si concluderà in un anno.

Quando la giustizia tributaria sarà equa, veloce e comprensibile a tutti.

Quando per difenderti da una cartella esattoriale non sarò costretto a pagare in anticipo buona parte del tributo richiesto, salvo poi avere ragione.

Quando un cittadino condannato ingiustamente riceverà le scuse dai giudici e dallo stato.

Quando un magistrato non potrà fare politica.

Quando dei magistrati si domanderanno se è giusto fare perdere il posto di lavoro a migliai di operai, per questioni di principio.

Quando tutti i conflitti di interessi saranno risolti.

Quando si parlerà seriamente di meritocrazia.

Quando ci saranno nei posti giusti persone che sanno di cosa si stanno occupando.

Quando le scuole italiane assomiglieranno a quelle europee.

Quando la cultura verrà riconosciuta un bene primario.

Quando la ricerca verrà considerata essenziale per lo sviluppo del paese.

Quando non pagherò più sulla benzina le accise per l’Abissinia,per il Vajont, per la crisi di Suez, e per i terremoti del Belice,del Friuli e dell’Irpinia…

Quando nelle bollette del gas e della luce non ci saranno più tasse che energia consumata.

Quando la Rc auto costerà la stessa cifra in tutta Italia.

Quando non pagherò l’acqua visto che quella che esce dai miei rubinetti non è potabile.

Quando tutti  faranno la raccolta differenziata dei rifiuti.

Quando un temporale non metterà più sulla strada migliaia di persone.

Quando il territorio, le coste, il mare, le montagne,i fiumi ,i laghi, verranno considerati una risorsa del nostro paese.

Quando i beni culturali presenti nel nostro paese verranno considerati una risorsa essenziale per il paese.

Quando un agricoltore potrà vivere del proprio lavoro senza essere sfruttato.

Quando le merci a Km 0 verranno considerate una priorità.

Quando la salute sarà un diritto per tutti.

Quando la casa sarà un diritto per tutti.

Quando il lavoro sarà un diritto per tutti.

Quando converrà e sarà importante dare lavoro ai giovani.

Quando un over 50 che perde il lavoro avrà delle possibilità di trovarne un altro.

Quando un lavoratore dello spettacolo sarà considerato come ogni altro lavoratore.

Quando l’esperienza verrà considerata una risorsa essenziale per il paese.

Quando veramente i pagamenti tra privati, e tra privato e pubblica amministrazione saranno entro 30 giorni.

Quando le ferrovie locali usate da milioni di pendolari verranno considerato una priorità.

Quando il sud del paese verrà considerato come il nord.

Quando i bambini nati in Italia da extracomunitari verranno considerati cittadini Italiani.

Quando verranno considerate famiglie tutte le unioni tra persone di tutti i tipi e tutti i sessi.

Quando sapremo chi ha abbattuto l’aereo a Ustica, chi ha messo la bomba a Piazza Fontana, chi ha messo la bomba alla stazione di Bologna.

Quando sapremo se c’è stata una trattativa tra stato e mafia.

Quando i farmaci  e tutto il materiale acquistato dal Servizio Sanitario Nazionale costerà la stessa cifra in tutta Italia.

Quando i medici, i primari, i rettori verranno scelti secondo il merito e non dal politico di turno.

Quando le auto blu non saranno più uno status simbol, ma solo una necessità.

Quando le scorte non saranno uno status simbol, ma una necessità, e i migliaia di polizziotti impegnati torneranno a fare il proprio lavoro.

Quando non pagherò più il canone della Rai.

Quando non pagherò più la tassa di concessione sui telefonini.

Quando non paghero più un canone alla Telecom.

Quando tutti i prezzi in pubblicità saranno indicati inclusi dell’iva.

Quando non dovrò mettere più inutili bolli a pagamento su inutili documenti.

Quando le autority faranno le autority, e non il gioco del più forte.

Quando le banche faranno le banche.

Quando una legge è una legge e deve essere applicata.

Quando un politico di un’altro paese che si permette di entrare nel merito delle elezioni e sui candidati in Italia, gli verrà risposto ufficialmente a tono.

Quando l’Europa ci costringerà a fare questo… invece di imporci sacrifici ed aggravare la crisi…

Allora si che mi sentirò Europeo.



Categorie:Cronaca, Cultura

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: