Grazie Grillo ci avevo creduto per un attimo…

Se non avremo un governo di cambiamento, e non lo avremo, lo dobbiamo a Beppe Grillo alla sua eminenza grigia Casaleggio e al Movimento Cinquestelle…

Credevano di poter fare la rivoluzione senza esporsi in prima persona… senza rischiare qualcosa, senza mettere in gioco la loro credibilità? Non avranno mica pensato per un attimo che tra quei quattro ragazzini teleguidati eletti nelle loro liste ci potesse essere il nuovo presidente del consiglio? L’uomo che avrebbe cambiato l’Italia.

Non avranno sul serio creduto che il Presidente gli avrebbe dato un mandato per formare un governo?

Peccato perchè io gli avevo dato il mio voto per cambiare, per aprire con l’apriscatole,per vigilare, ma invece  non cambierà nulla.

E a parte il vorticoso giro di parole del Presidente in politichese puro, il succo è che ci teniamo Monti e i tecnici del disastro, su cui Cinquestelle ha costruito la loro inutile a questo punto vittoria elettorale, cioè  ci teniamo i poteri forti al governo.

Dice Grillo che sono morti che camminano… a me sebrano vivissimi ed in salute.

Non sono stati capaci di governare i tecnici, figuriamoci cosa mai ci proporranno i saggi.
Le commissioni speciali in Italia (nemmeno quelle parlamentari) non hanno mai fatto nulla se non farci perdere tempo e prendere in giro gli Italiani. (Bicamerale-Ustica-Grandi Stragi- Antimafia- Sanità…)

Voglio vedere come si metterà quando si accorgeranno che lo stanno fottendo, e che ci stanno fottendo tutti.

Non ha mica capito che i saggi non governano un cazzo… ma suggeriscono… e Monti governa.

Intanto lo ringraziano di cuore gli esodati, i disoccupati,  i piccoli imprenditori, il popolo dell’IMU, i vessati da Equitalia, i tartassati dal fisco, quelli che aspettavano il sussidio di cittadinanza, e quelli che sognavano che si abbassino le tasse. Quelli che volevano i costi della politica dimezzati, e dimezzati il numero dei parlamentari. Un grazie anche da chi aspettava l’abolizione delle province e una vera spending- review, quelli che volevano che gli stipendi dei manager di stato non assomigliassero più a una vincita al superenalotto, e che credevano all’abolizione dei doppi incarichi, e delle doppie o triple poltrone nei consigli di amministrazione.

Un grazie ancora da parte di chi credeva che il buon senso sarebbe prevalso, e anche da chi credeva che il conflitto di interesse non fosse una legge fatta solo per Berlusconi, ma per tutti i conflitti di interesse, e sono migliaia in Italia.

Un ringraziamento speciale a chi credeva che non potessero comandare il mondo le banche, la Germania, e la Troica.

Quanto ci costerà questo voto?

Prepariamoci a pagare la nostra IMU, le nostre folli tasse, a vedere aumentare l’IVA al 22%, a vedere chiudere ancora migliaia di aziende e negozi, a restare esodati o non pensionati, ad aspettare 10 anni per una causa civile…

Non vado avanti perchè mi è venuta la depressione.



Categorie:Cronaca

Tag:, , ,

1 reply

  1. in effetti avevo abbocato anche io con Beppe , poi sono tutti uguali al dunque !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: