L’UE ci detta il calendario, la linea politica e la lista della spesa.

bandiera_0L’UE ci detta il calendario, la linea politica e la lista della spesa.

L’ IMU rientra dalla finestra con altri nomi perché in Europa i commissari si sono storti… ma la pagheremo sempre noi, lo avevano imposto a Monti che aveva obbedito immediatamente.

Il governo non deve cadere perché sempre L’UE non lo vuole, non dobbiamo sforare il deficit e quindi non ci porteremo in detrazione più nulla. Vale a dire che pagheremo più tasse sempre con le stesse cifre guadagnate.

Intanto salgono al massimo tutte le addizionali Irpef e quindi altre tasse.

Mancano soldi… ma i caccia F35 non si tagliano, i costi della politica aumentano invece di diminuire e la Presidentessa Boldrini intanto cambia l’auto Blu, non per vezzo, la BMW è per la sicurezza.

Renzi fa la sua campagna elettorale, stavolta in anticipo e all’attacco… per non essere fregato dai suoi “compagni” di partito.

Letta fa finta di nulla, ma anche continua a non fare nulla, salvo rimandare tutto, ma parla, fa la voce grossa e dice che la legge di stabilità la scrive l’Italia non l’Europa, male che vada non lo invitano al Bildelberg 2014.

Saccomanni da buon burocrate esperto ha capito che la sua carriera può proseguire in Europa… e quindi tranquillizza l’UE, non si sforerà il 3%, costi quel che costi, anche altri disoccupati e fabbriche che chiudono o delocalizzano, e qualche migliaio di suicidi di imprenditori o contribuenti tartassati, oppure con altre tasse occulte nascoste dietro qualche cassonetto di immondizia o vari servizi denominata TASER.

I giudici intanto continuano la loro battaglia contro Berlusconi e contro gli imprenditori di turno, sbattendosene le palle se chiudono fabbriche e lasciando migliaia di lavoratori per strada e senza stipendio, tanto c’è la cassa integrazione.

La legge è legge e va rispettata sempre, o quasi, tanto decidono sempre loro quando e chi, nessuno li può giudicare e controllare.

Mi domando quando le palle degli italiani saranno gonfie da scoppiare cosa accadrà…

Intanto al gonfiore parossistico delle parti basse italiche contribuisce l’inutile diatriba su Berlusconi e la decadenza (in tutti i sensi) tra gli inutili del PD e quelli più inutili ancora del PDL.

Pitonesse all’assalto e simpaticoni che rispondono su tutti i canali, un’unica trasmissione tv a reti unificate.

Più allungano il brodo e meglio è, ma non per il bene di Berlusconi o quello dell’Italia, devono vedere se riescono a garantirsi più a lungo possibile lo stipendio da 20.000 € mese, e sopratutto fare in modo che non si cambi la legge elettorale.

Vedi mai che non possano più essere nominati e che gli tocchi di fare vere campagne elettorali con il rischio di non essere eletti perché non votati?

Falchi o colombe?

Io direi Condor che volteggiano sulla carcassa dell’Italia in attesa di spolparla sino all’osso.



Categorie:Cronaca

Tag:, , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: