Sanremo 2014: Festival flop o flop del Festival

festival-sanremo-2014-bigliettiSu queste due domande che sembrano una sola, ma in realtà sono due ben distinte, si basa la mia analisi sul perché il Festival appena finito ha dato risultati molto negativi e non solo in termini di ascolti televisivi.

Festival flop: Ascolti televisivi a picco, qualità artistica dei cantanti e delle canzoni sotto la media della produzione del nostro paese, che se pur bassa durante l’anno esprime comunque prodotti ed artisti di livello nettamente superiore a quelli visti sul palco dell’Ariston quest’anno. Artisti  di bassa popolarità (attenzione non ho detto qualità) promossi sul campo big da una direzione musicale discutibile, e che poco si conciliano con un programma nazional-popolare che deve essere visto da un pubblico molto vasto al quale possiamo giustificare di porsi le solite domande: Rubino chi è? I Perturbazione? Riccardo Sinigallia? Giuliano Palma? Francesco Sarcina? In passato per essere un big al Festival bisognava rispondere a determinate caratteristiche: chiara fama, album realizzati, dischi venduti, classifiche ottenute, premi ricevuti e storia artistica.

Una conduzione televisiva giusta per “Che tempo che fa”  programma di nicchia dove un pubblico con tendenze politiche di sinistra trova quasi sempre ciò che cerca, ma assolutamente inadeguata per un galà della musica italiana nonché programma di intrattenimento televisivo di punta dell’anno. Non parlo di  autori ,testi, trovate e finti scoop, ospiti e di interventi comici di cui si è già ampiamente dibattuto.

Mancanza di rispetto e un briciolo di coraggio hanno poi impedito poi di valorizzare i giovani artisti in gara… trattati come fastidio per l’andamento del programma televisivo, relegati ad orari  notturni impossibili e quindi sacrificati all’audience televisiva, che non è arrivata comunque (questo dovrebbe far riflettere).

Cercasi Artisti: Al Festival poi è mancato ” l’artista” nella sua naturale espressione. Quello che entra sul palco e passata l’emozione iniziale appena parte l’orchestra ti da qualcosa di speciale. Quella figura che pure se piccola diventa immediatamente un gigante mentre ti canta la sua “canzone” e poi al termine torna sulla terra…ti lascia qualcosa… e ci torni anche tu.  Invece ho visto solo “nani” che cantavano canzoncine… malvestiti-mal pettinati-goffi-bruttini e senza quel sex appeal naturale che un artista vero ha, indipendentemente dal sesso e dalla sua reale bellezza. Sembravano dire curvi su se stessi ” scusa ma ho solo questa da cantare “-“Mi hanno dato questa”- “Non mi è venuto nulla di meglio”- “Cerca di fartela andare bene”- “Tanto ormai i dischi non si vendono più”- “Sono venuto qui per fare qualche concerto in più”. Nemmeno una discesa da una scalinata, che non è una trappola per tacchi femminili, ma una metafora della discesa dall’alto sul palco di un essere speciale… l’artista. E poi ti accorgi al secondo e poi al terzo ascolto… cosa ti piace, cosa no, cosa durerà e cosa non arriverà alla fine della prima settimana dopo il festival. Questo festival appena finito lo possiamo intitolare ” la grande bruttezza (inutile)” altro che “la Bellezza”.

Flop del festival: ma non sarà che il Festival di Sanremo così come è oggi è ormai inadeguato per il tempo attuale? I Talent show in grande numero hanno cambiato il linguaggio televisivo ed il modo di proporre musica e gare musicali. Ormai durante tutto l’anno il pubblico televisivo può vedere scontri all’ultimo sangue con eliminazioni e lacrime annesse, e forse non si eccita più alla gara all’acqua di rose mediata da giurie di qualità discutibili dove almeno si dovrebbe avere il pudore di mettere giurati competenti e tecnici del settore musicale. La verità sta nel fatto che l’industria musicale ha perso totalmente il controllo del Festival e delle scelte legate a regolamenti e meccanismi che lo regolano. E’ come se per il campionato del mondo di Formula 1 le scuderie non abbiano alcuna voce in capitolo su tutto ciò che riguarda regolamenti, sicurezza e calendari. E’ come se l’organizzazione volesse scegliere macchine e piloti per ogni scuderia in gara.

Nuovo Festival: Forse è giunto il momento di trasformare il Festival di Sanremo nel galà annuale della musica italiana, una sorta di Grammy dove ogni anno si premiano risultati ed artisti dell’anno precedente divisi per categorie con belle esibizioni musicali  e molta cura nello show. Poi se si vuole mantenere una gara la si faccia con il meglio che esce dai talent show ogni anno e con gli artisti rivelazione che durante l’anno precedente si sono segnalati per originalità e successo ottenuto, concedendogli il giusto spazio e la giusta attenzione.

Tutto questo va fatto necessariamente con la collaborazione dell’industria discografica nel suo complesso (major e indie) e tutti gli addetti ai lavori, come si faceva una volta, eliminando questa inutile dittatura del conduttore di turno.

Il Festival è morto, w il Festival!



Categorie:Cronaca, Cultura, Musica, Spettacolo

Tag:, ,

1 reply

  1. Condivido tutto quello che hai scritto e aggiungerei due cose che mi hanno colpito. La prima è stata la canzone invisibili, unico grande pezzo del festival, cassato immediatamente e forse questo la dice lunga sulla qualità del concorso. É stato come se una canzone veramente interessante venisse eliminata perché non c’entrava nulla con la qualità del festival, qualità altrimenti bassa. E, secondo punto, l’esibizione della Valeri. La mia cuginetta sedicenne ha detto:”ma quella ha novant’anni”…controllando su Wikipedia l’ho corretta :”veramente ne ha 94″. Credo che questo riassuma bene il falso buonismo e l’essere passo con i tempi espresso quest’anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: